Forse perché segna la piena partecipazione alla Santa Messa, consentendo di accedere all'Eucaristia come tutti gli adulti, la Prima Comunione viene giustamente sentita come una tappa importante nella vita. Questo aspetto certamente positivo si cerca di valorizzarlo fornendo le nozioni di base ma, soprattutto, presentando la comunità parrocchiale come il luogo dove si è accolti, accompagnati e valorizzati come persona, così come Gesù ha insegnato dover essere fatto. L'attenzione che il Signore ha riservato ai più piccoli ci impone di imitarlo, nella consapevolezza che le parole valgono poco se non accompagnate da atteggiamenti che rispecchiano quanto si annuncia.

La Parrocchia del Rosario ha disposto 4 anni di preparazione alla Prima Comunione (da ottobre a maggio), con il 1° anno che coinvolge i bambini mediamente 2 volte al mese in incontri di 1 ora ciascuno e 3 volte all'anno anche i genitori.

Dal 2° al 4° anno gli incontri diventano settimanali, mentre non varia l'impegno dei genitori.

Al 3° anno si accede al Sacramento della Riconciliazione e a fine maggio del 4° anno si riceve la Prima Comunione, preceduta da una giornata di ritiro di tutte le classi dell'ultimo anno con i catechisti e i sacerdoti.

Nell'immagine: Griggio - Eucaristia (Parrocchia Madonna del S. Rosario - Alghero)

  • White Facebook Icon